OSTEOPATIA E ALIMENTAZIONE 

Se l’osteopatia da un lato può rappresentare un valido aiuto per i dolori percepiti e riferiti dal paziente un ulteriore aiuto al trattamento osteopatico può derivare dall’alimentazione; In quanto diminuendo il carico infiammatorio causato dall’alimentazione è possibile alleviare dolori cronici non immediatamente riferibili a ciò che mangiamo.

Se un mal di schiena può essere generato da un cattivo movimento del diaframma e a sua volta determinare una cattiva digestione, una cattiva alimentazione, con una conseguente cattiva digestione, può determinare un mal di schiena.

Uno studio pubblicato sul British Journal of Sports Medicine, sostiene che avere il colesterolo alto non è solo un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari ma può causare anche danni ai tendini e dolore. Secondo i ricercatori australiani che hanno condotto la ricerca, la ragione di questo legame risiede nell’infiammazione che le molecole di colesterolo sono in grado di promuovere. 

 L’obesità o una distribuzione anomala del grasso corporeo può produrre uno stress meccanico in grado di indurre anomalie, lo stesso vale per una postura scorretta.

Questi sono solo un paio di esempi di come Osteopatia e Alimentazione siano strettamente correlate.