RUOLO DELLO STRESS NEL MAL DI SCHIENA E DOLORI ARTICOLARI

 

Hai provato tutte le terapie possibili? I farmaci non contano? Tutti gli esami medici sono negativi? Ti chiedi perché il dolore non passa o magari si allevia solo un pochino con le terapie? 

Molto probabilmente non hai considerato lo stress

Ambienti sociali inadeguati, frustrazione sul lavoro, economicamente insoddisfatti, perdite affettive importanti, situazioni familiari non positive, litigi, alimentazione sregolata, insonnia, mancanza di attività fisica, scadenze importanti, eventi sportivi di alto livello, sono tutte situazioni biopsicosociali che alzano i livelli di stress e quindi di cortisolo del nostro organismo.

Conosciamo meglio il cortisolo

Definito dalla lettura scientifica come il principale ormone prodotto dallo stress nelle ghiandole surrenali ha una serie di effetti sul nostro organismo, positivi e negativi.

In una situazione di allarme, e quindi di uno stress momentaneo, il sistema simpatico (verra’ approfondito in un altro articolo), con la sua azione attacco – fuggi, stimola la produzione di cortisolo il quale ha un ruolo importante nell’influenzare il metabolismo degli zuccheri, proteine e dei grassi aumentando l’energia disponibile per l’organismo, inoltre è un potente antinfiammatorio e antiallergico causando nell’immediato un aumento delle difese dell’organismo.

Diversamente una produzione continua, a lungo termine di questo ormone, causera effetti completamenti diversi al corpo, abbassando le difese immunitarie e agendo come infiammatorio.

Vediamo alcuni effetti che ci aiutano a capire quando nel nostro organismo è presente un’eccessiva produzione di cortisolo.

1- Ipersensibilità al dolore, osteoporosi

2- Difficoltà nel dormire 

3- Stanchezza cronica

4- Ansia, depressione

5- Facilmente soggetti a infezioni e raffreddori 

6- Aletrazione del metabolismo degli zuccheri (obesita, diabete)

Adesso che sappiamo alcune cose in piu’ sul cortisolo, scopriamo come e’ possibile ridurlo.

Il modo migliore per ridurre lo stress sarebbe eliminare la causa, ma ahime’ non e’ semplice causa i ritmi di vita quotidiani odierni, situazione affettive o lavorative non risolvibili in tempi brevi.

La ricerca scientifica (e non donna moderna), ci consegna 2 metodi che aiutano notevolmente a ridurre il livello di cortisolo:

  • Esercizio fisico di moderata – alta intesita’ come hiit
  • Alimentazione controllata, eliminando o riducendo drasticamente gli alimenti che alzano i livelli di cortisolo e aumentando l’uso di quelli che lo inibiscono.

n.b. Entrambi i punti saranno trattati nel prossimo articolo.

Concludendo i vari mal di schiena o dolori articolari, a volte possono essere causati, accentuati da alti livelli stress, pertanto cambiare stile di vita, ed abbracciandone uno sano con attivita’ fisica costante e una buona alimentazione, sicuramente portera’ benessere al nostro organismo, diminuendo o eliminado il dolore.

Adesso sta a voi scegliere la via del benessere o continuare a non stare bene.

Patologie mediche che obbligano a fissi regimi alimentari, o impossibilita nel fare esercizio fisico, solo le uniche valide motivazioni per non aiutarsi nei modi sopra citati. TUTTO IL RESTO SONO SOLO SCUSE!!!