SOFFRI DI PUBALGIA?

 

La pubalgia e’ definita anche patologia da sovraccarico, in quanto e’ causata da microtraumi ripetuti nel tempo, e da continui allenamenti in stato di affaticamento dell’atleta.

Il dolore e’ localizzato nella regione pubica, inguinale e interno coscia, e puo’ essere causato in seguito a movimenti come un cambio di direzione, un salto, un calcio al pallone, uno scatto. Infatti tra gli sport con maggiore incidenza di questa patologia troviamo calcio, pallavolo, basket, equitazione, atletica (soprattutto velocisti), ginnastica artistica, sport da combattimento.

Il dolore accusato per una pubalgia puo’ variare da un periodo di un paio di settimane fino a molti mesi anche 6/8.

La complessita’ anatomica della zona in esame, rende estremamente difficile individuare la reale causa della pubalgia, ed e’ anche per questo motivo che spesso i tempi di risoluzione sono particolarmente lunghi.

Adesso proviamo in modo estremamente semplice ad individuare 5 possibili cause che possono portare ad una pubalgia.

  • 1 un trauma a livello dell’osso pubico
  • 2 un conflitto muscolare tra un adduttore potente ed un retto dell’ addome particolarmente debole
  • 3 una riduzione di mobilita del bacino
  • 4 una disfunzione articolare dell’ arto inferiore piede ginocchio anca, le quali possono creare un compenso muscolare e/o articolare nel bacino. inoltre alcune patologie dell’ anca possono confondersi con un dolore da pubalgia
  • 5 una disfunzione organica delle strutture all’interno della pelvi, infatti vescica, utero nella donna, prostata nell’uomo hanno connessioni legamentose con l’osso pubico e possono influenzarne la meccanica generando una tensione anomala ai tendini responsabili del dolore pubalgico, adduttori e retto dell’addome.

Queste sono solo alcune delle moltissime cause responsabili della pubalgia, per tanto e’ molto facile capire quanto sia difficile effettuare una corretta diagnosi . Infatti l’osteopatia si avvale della diagnosi del medico specialista, ancor meglio se supportata da esami come eco o RM, ed insieme a vari test osteopatici , riesce ad identificare la causa principale che scatena la sintomatologia dolorosa e risolverla in tempi brevi.

Queste sono solo alcune delle moltissime cause responsabili della pubalgia, per tanto e’ molto facile capire quanto sia difficile effettuare una corretta diagnosi . Infatti l’osteopata si avvale della diagnosi del medico specialista, ancor meglio se supportata da esami quali eco o RM, ed insieme a vari test osteopatici , riesce ad identificare la causa che scatena la sintomatologia dolorosa e risolverla in tempi brevi.

Oltre a questo , si puo’ fare molto di piu’, cercando di prevenire l’insorgenza della patologia mediante trattamenti ostepatici mirati all’equilibrio del corpo.